Itinerari guidati

sfondo-itinerari

#TRENODEILUOGHI   – DA CASARANO A GALLIPOLI

trenodeiluoghiTreno dei luoghi è l’iniziativa di Incoming Salento che utilizza i piccoli treni  delle ferrovie del Sud Est .

Si scopre il territorio salentino da un’altra prospettiva , cogliendo particolari del paesaggio che sui normali percorsi non si osservano.

Con partenza da Galatina si giunge a Casarano dove è possibile visitare la Chiesa di Santa Maria della Croce, una delle chiese più antiche d’Europa con affreschi bizantini e stupendi mosaici paleocristiani del V secolo d.c. Da qui si giunge a Gallipoli , la perla dello Ionio , famosa per le sue spiagge e durante il Regno di Napoli per essere il maggiore esportatore di olio d’oliva d’Europa. Nel suo borgo barocco si contano 35 frantoi oleari ipogei , alcuni di essi visitabili.

 

COOKING CLASS


cooking-class
In collaborazione con le Masserie Didattiche del Salento vi accompagniamo a toccare con mano i prodotti della terra salentina . Le antiche fattorie aprono le porte ai turisti per far conoscere le attività che un tempo venivano svolte al loro interno, un nuovo modo per creare un legame col mondo rurale  e i suoi antichi mestieri. E’ possibile imparare a fare la pasta fatta in casa, iI pane , le marmellate e altri  piatti della tradizione. Il profumo che si sprigiona in cucina in queste occasioni diventerà una sensazione che accompagnerà il vostro ricordo della vacanza in Puglia.

 

 

LA GRECìA SALENTINA

 

grecia-salentina

E’ composta da dodici paesi dove si parla il griko, un dialetto simile  al neo –greco  testimonianza dell’antica dominazione greca.  Centri storici di rinomata bellezza in cui gli abitanti sono ben disposti a scambiare qualche parola nell’antica lingua . Da non perdere Soleto con la chiesa bizantina di Santo Stefano e Corigliano D’Otranto con l’ imponente Castello De’ Monti e l’Arco Lucchetti del 1400. Infine Martano , col suo pittoresco borgo ricco di balconi intagliati nella pietra e palazzi barocchi.

 

 

SULLE TRACCE DEI BIZANTINI : Carpignano,                 Otranto e Leuca

 bizantiniA Carpignano Salentino stupisce la chiesa rupestre di Santa Marina e Cristina. Nei secoli la chiesa ha subito numerose modifiche e conserva gli affreschi più antichi di Puglia , dal 959 fino alla seconda metà dell’XI secolo,  gli unici datati e firmati grazie alla presenza di iscrizioni in greco ancora leggibili in cui vengono citati committenti e artisti. Da qui si andrà a  visitare Otranto ,la città più orientale d’Italia, il  Castello aragonese , la Basilica bizantina di S.Pietro e la Cattedrale degli Ottocento Martiri Idruntini. Caratteristico il centro storico con le tipiche  stradine strette e ricche di  negozietti. Da qui  si raggiunge il Capo di  Leuca , estrema punta del  Salento e punto di  incontro  dei  due  mari. Si visiterà il Santuario di S.Maria  di  Leuca de Finibus  Terrae.

 

GALATINA , NEI LUOGHI DEL TARANTISMO

 tarantismoAttraverso gli eleganti vicoli del borgo antico, tra case a corte , palazzi di stile barocco e rococò si giunge nei luoghi  che accolsero le donne morse dalla tarantola, le cosiddette “Tarantate”,   che in preda ad una strana isteria celavano situazioni di emarginazione e di violenza. Si andrà a visitare la piccola cappella di San Paolo, dove si chiedeva  la grazia del Santo con danze frenetiche e preghiere e l’adiacente Palazzo Congedo, con il famoso pozzo miracoloso. A pochi metri la Cattedrale  barocca dei SS. Pietro e Paolo, che custodisce all’interno la leggendaria pietra sulla quale si riposò l’apostolo Pietro. Importante poi la visita al Museo del Tarantismo col suo ricco patrimonio di foto storiche, testimonianze video e antichi documenti.

 

FUORI SALENTO. IN VALLE D’ITRIA

valle-ditriaLa Valle d’Itria è la valle dei trulli per antonomasia, qui si riscontra la massima concentrazione di trulli sparsi: uno scenario da favola e incantevole, un panorama unico e fantasioso. Tappa d’obbligo è Alberobello con i suoi trulli, località inserita dall’Unesco nella World Heritage List nel 1996. Impossibile non rimanere affascinati da una passeggiata per le vie dei rioni Monti e Aja Piccola. Da qui merita una visita  la pittoresca cittadina di Locorotondo.  Il suo borgo ha una caratteristica pianta circolare (dal latino Locus Rotundus) ed è costituito da case a due o tre piani sormontate da un caratteristico tetto a spiovente, localmente dette “cummerse”. Infine Ostuni, la città bianca per via del colore delle case tinteggiate di calce.  Il centro storico è un vero e proprio labirinto fatto di stradine e scalinate, con palazzi, portali e splendide vedute della Valle d’Itria.

 

FUORI SALENTO. DA CASTEL DEL MONTE A TRANI


casteldelmonte

Ad Andria, nel nord della Puglia, visitiamo Castel del Monte.  Costruito intorno al 1240, Castel del Monte divenne la sede permanente della corte di Federico II di Hohenstaufen, diventato a soli tre anni sovrano del Regno di Sicilia. Il monarca, soprannominato “Stupor Mundi” per l’eclettismo e la vastità della sua cultura, lasciò in eredità al suo Castello tutto il mistero che ne circondava la figura.  Da qui raggiungiamo Trani  famosa per la sua Cattedrale romanica che si affaccia direttamente sul mare, inserita nella lista delle “meraviglie italiane”, oltre che per la produzione di un particolare tipo di marmo (la pietra di Trani) e di vino Moscato. Nel suo centro storico palazzi , cortili e chiese di indubbia bellezza e un quartiere che anticamente racchiudeva l’antica giudecca ebraica.

 


E’ possibile richiedere itinerari personalizzati ( mezza giornata o giornata intera )
Disponibile noleggio navette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *